carmela

Siamo nella Napoli dell’ultimo decennio borbonico, con il popolo in preda all’incubo del terrorismo politico e succube dei soprusi del direttore della polizia, don Gaetano Peccheneda. Mentre un esercito di spie rovina per interessi personali chiunque possa essere accusato anche solo di un sorriso fuori luogo, si svolge la vicenda di Carmela, una eroina ante litteram. Sfruttata come confezionatrice di sigarette, presto inizia a ribellarsi ai soprusi che deve sopportare, delle amiche e del principale. Se il caso, ricorre anche alla violenza, ma il suo destino si dimostrerà più duro del previsto, quando dovrà affrontare la scomparsa improvvisa del suo promesso sposo e dovrà guardarsi le spalle, ogni giorno, da quelli che vorranno approfittare della sua bellezza. Una storia d’amore e di tenebra, con duelli, colpi di scena e l’immancabile lieto fine.

Acquista subito online

 

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail

Un pensiero su “carmela”

  1. Ho letto “Carmela” bellissima storia di un amore tormentato e osteggiato: due poveri amanti avranno a che fare con la più brutta versione del cosiddetto essere umano, ma lo spirito visionario del Mastriani parla di una donna forte e capace di fronteggiare la soverchieria e la superbia del potere, detto giustizia la quale è asservita da briganti autorizzati. Oggi nel 2017 camminiamo per quelle stesse strade citate nel romanzo e non ci rendiamo conto della fortuna di essere nati in questa meravigliosa città di Napoli, grazie Francesco te ne, sono grato x avermi aperto gli occhi

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.